Da tempo il tema della salvaguardia dell’ambiente ed in particolare quello della riduzione dei gas ad effetto serra (CO2) responsabili del surriscaldamento globale, è di estrema attualità.
Con notevoli investimenti a livello europeo a favore dell’ambiente e in particolare destinati alla prevenzione del riscaldamento globale, il Gruppo Sofidel si pone come obiettivi costanti quello della riduzione dei consumi e dell’approvvigionamento da fonti rinnovabili, attraverso la scelta di macchinari, attrezzature ed impianti a più alta efficienza energetica.

Anche la gamma Papernet, prodotta dal Gruppo Sofidel, abbraccia questa iniziativa ponendosi gli stessi obiettivi.      

Ed in particolare:
 
Fonti rinnovabili e sistemi ad alta efficienza
L’autoproduzione di energia elettrica avviene attraverso l’utilizzo di impianti fotovoltaici, centrali idroelettriche e impianti di cogenerazione.

Gli impianti altamente tecnologici del Gruppo Sofidel consentono di coprire buona parte dei fabbisogni di energia elettrica e la totalità del fabbisogno di vapore necessari ai processi produttivi.

Una famiglia italiana consuma mediamente 2700 KWh di energia elettrica annua.

Questo significa, che il Gruppo Sofidel riesce a coprire:

  • l’equivalente del fabbisogno di energia elettrica di 800 famiglie mediante il Fotovoltaico
  • l’equivalente del fabbisogno di energia elettrica di 1200 famiglie mediante gli impianti idroelettrici
  • l’equivalente del fabbisogno di energia elettrica di 37000 famiglie mediante gli impianti di cogenerazione.
                                                                              
Impianti fotovoltaici                                  Centrali idroelettriche                              Impianti di cogenerazione
25.000 mq = –1000 tons CO2 / anno             2 centrali idro. = –1200 tons CO2 / anno     4 impianti = –30.000 tons CO2 / anno

 
Anche la gamma Papernet, prodotta dal Gruppo Sofidel, contribuisce a ridurre l’emissione di CO2 usando risorse di energia riciclabile.        

 
L’acqua, una risorsa da preservare
La produzione della carta richiede di norma ingenti quantità d’acqua. Solo nella fase finale della lavorazione il processo produttivo non impiega risorsa idrica.

Anche con la gamma Papernet, il Gruppo Sofidel è impegnato a contenere e ridurre i propri consumi idrici, intervenendo prevalentemente sulla gestione del ciclo delle acque e, dove possibile, utilizzando le fonti di superficie per preservare le risorse idriche del sottosuolo.
 

I prodotti di qualità sono realizzati con un apporto idrico largamente inferiore a quanto indicato dalle migliore tecniche attualmente disponibili per il settore cartario, che prevedono un consumo specifico compreso tra 10 e 25 litri di acqua/Kg di carta prodotta. La media di consumo del Gruppo Sofidel si attesta infatti a circa 7 litri/Kg carta.
 
Approvvigionamento responsabile della fibra di cellulosa
Il possesso di certificazione forestale non è solo un requisito richiesto ai fornitori di materia prima, ma è anche un preciso impegno da parte delle società del Gruppo Sofidel.

Da anni sono numerosi gli impianti produttivi in grado di esibire certificazioni di catena di custodia forestale secondo lo standard FSC e PEFC.

L’utilizzo di cellulosa con certificazioni di buona gestione forestale costituisce una garanzia circa la legalità e la provenienza del legno impiegato per la sua produzione, oltre a costituire un valido sostegno alla biodiversità in aree sensibili. Tali certificazioni inoltre implicano il rispetto di importanti aspetti ambientali e sociali legati alla gestione di foreste e piantagioni.
 

In ogni caso, per una parte della gamma Papernet, il gruppo Sofidel impiega carta riciclata prodotta direttamente presso i propri impianti attraverso il riutilizzo di carta da macero.